A trema’ so boni tutti

di Mapperò

Perché poi c’è la paura,
che fa move le cose.
E non c’è cosa più dura,
delle spine delle rose.

Poi arriva il timore,
de non riuscì a trova’ la svolta.
Inizia a trema’ er core,
pensi de ave’ sbagliato ‘n’altra volta.

Iniziano a trema’ le mani,
e a mancatte le parole.
E i tentativi vani,
so nuvole che coprono er sole.

Inizi a da ragione,
a chi ha già abbandonato.
Te senti pure coglione,
de avecce solo provato.

Ma de colpo all’improvviso,
quando meno te l’aspetti,
te ritrovi faccia a faccia col sorriso
e con le promesse che v’eravate detti.

Perché quando sbatti addosso a ‘n muro,
e capisci quanto tosta c’hai la testa,
più er cammino sarà duro
e più sarà bella la festa.

walking_alone_on_long_road-other-e1354323283368

Annunci